Catcalling


Ragazza in una strada buia
Camminare di notte da sole non deve essere pericoloso

A chi è capitato di assistere o di essere vittima di fischi, battute sessiste, allusioni sessuali, insulti offensivi, suoni di clacson, inseguimenti per strada o, insomma, di cosiddette “molestie di strada”? Vi siete mai chiesti cosa queste molestie possano significare per chi le subisce?


Le molestie di strada vengono definite in inglese Catcalling, termine che rievoca i richiami che si usano per attirare l’attenzione dei gatti. Si configurano da interazioni brevi e unilaterali in luoghi pubblici, dove la vittima e l’autore sono estranei e solitamente sono a sfondo sessuale ai danni di donne, ma anche di minoranze etniche, disabili, omosessuali e transessuali.


Spesso si rischia di mettere in discussione il loro essere molestie poiché vengono giustificati come approcci maldestri o complimenti malriusciti. Bisognerebbe, invece, riconoscere che qualsiasi attenzione sessuale indesiderata rivolta a sconosciuti non rientra nei tentativi di corteggiamento bensì rappresenta la presunzione di poter assumere una posizione nei confronti di altri in maniera non consensuale e prevalere.


Per comprendere gli effetti di queste molestie si può vedere la “Teoria dell’Oggettivazione Sessuale”, la quale sottolinea come il vivere in un contesto dove si viene oggettivate sessualmente in quanto donne e quindi meri corpi da usare, come nel catcalling, possa far interiorizzare questa visione a tal punto da inserirsi in processi auto-oggettivanti, causando vergogna per il proprio corpo, monitorare il proprio aspetto fisico costantemente e a vivere disagi psicologici. Infine, questo può portare anche a dei cambiamenti comportamentali, come l’evitamento, che consiste nel cambiare strada, nel non prendere mezzi pubblici, non frequentare determinati luoghi, non uscire di sera.


È evidente che il rischio di subire una molestia, o l’averla già subita, influenza la quotidianità delle donne e che la normalizzazione del fenomeno, con una mancata conseguenza legale per l’autore, lo rende una presenza costante e radicata nel tessuto sociale.


Visto che senza un’adeguata sensibilizzazione e formazione difficilmente sarà sradicabile, tu cosa suggeriresti di fare?

Post recenti

Mostra tutti
Iscriviti al sito

Il tuo modulo è stato inviato!