Come è andato il compito?


Studentessa frustrata che morde una matita
Studentessa frustrata che morde una matita

Mamma ho preso quattro ma è andato male a tutta la classe...


Quante volte dopo aver preso quattro ad un compito hai chiesto ai tuoi amici quanto avessero preso nella speranza che fosse andato male a tutta la classe per sentirti almeno un po’ meglio? Troppe probabilmente, ma ti sei mai chiesto cosa tu stessi facendo nel momento in cui con il voto dei tuoi amici stimavi l’andamento medio di un’intera classe?

La risposta è inferenza statistica.


Si tratta di una branca della statistica che studia i comportamenti di un campione osservato per stimare un fenomeno statistico di un’intera popolazione. Partendo quindi da un campione limitato, ovvero il voto dei tuoi amici, quello che hai fatto è fare una stima di una popolazione, ovvero come sia andata la tua classe. Ma tutto ciò va sempre bene?


Ovviamente no, un’assunzione fondamentale alla base di questo procedimento è la casualità del campione, questo vuol dire che ogni soggetto facente parte della popolazione deve avere la stessa probabilità di diventare parte del campione e che quindi quest’ultimo è rappresentativo della popolazione.


Quindi quando prendevi quattro alle versioni di latino e chiedevi come era andata a chi sapevi essere andato peggio di te, per poter dire alla mamma che era andata male tutta la classe, non stavi facendo propriamente inferenza come potrai ben immaginare.


Ovviamente si tratta di una delle branche fondamentali della statistica, infatti spesso fare analisi su intere popolazioni sarebbe troppo costoso o anche quasi impossibile. In altre situazioni invece l’inferenza statistica ci consente di fare delle previsioni, come nel caso degli exit poll, e altre volte ci può essere utile anche per verificare o rifiutare specifiche ipotesi riguardanti una o più popolazioni semplicemente partendo da un campione di esse.

Post recenti

Mostra tutti
Iscriviti al sito

Il tuo modulo è stato inviato!