Forse l'idea non è abbastanza

Spesso a difesa dell’arte contemporanea abbiamo sentito parlare di importanza dell’intuizione. La grandezza dell’opera risiede nel fatto che l’artista abbia avuto per primo l’idea, a prescindere poi dalle capacità tecniche e dall’estetica. Su questa teoria l’arte concettuale ha affondato le proprie radici. Come dice la parola stessa, è il concetto la vera opera d’arte, mentre il materiale impiegato è solo un involucro, un contenitore al quale non dobbiamo dedicare troppe attenzioni.


Stabilito un primato di originalità ci troviamo però davanti a una contraddizione: i grandi artisti contemporanei idolatrati dalle masse spesso sono stati accusati di plagio, accusati di basare le proprie opere sulle idee di creativi meno noti. D’altra parte era proprio Picasso ad affermare come l’artista geniale sia colui che ruba l’idea di qualcuno per esaltarla laddove l’artista mediocre non era riuscito.


Eppure questo furto oggi viene punito con ingenti risarcimenti come nel caso di Jeff Koons, artista americano noto per il suo gusto kitsch, padre delle iconiche sculture di palloncini zoomorfi, Balloon Dogs, interprete dell’American way of life.


Jeff Koons, opera intitolata “Fait d’Hiver" 1988
Jeff Koons, opera intitolata “Fait d’Hiver" 1988

Insieme al Centre Pompidou di Parigi si vede costretto a pagare al direttore creativo del brand d’abbigliamento Naf-Naf 190mila euro per danni morali ed economici.

Franck Davidovici, Fait d'hiver, 1985: fotografia per il brand francese Naf-Naf
Franck Davidovici, Fait d'hiver, 1985: fotografia per il brand francese Naf-Naf

Le somiglianze tra la pubblicità del brand francese e l’opera di Koons, intitolata “Fait d’Hiver”, sono indiscutibili. Sebbene quest’ultimo continui a sostenere l’inconfondibile impronta personale data alla sua opera, la corte d’appello parigina ha confermato di recente la condanna per plagio.


Questo potrebbe far pensare che l’opera d'arte non si basi solo su un’idea originale ma sulla capacità di un artista di strumentalizzare e sviluppare le intuizioni di creativi con scarsa visibilità. Paradossalmente il plagio diventa una forma di creazione artistica. La fotografia per Naf-Naf non aveva i presupposti per poter diventare opera, ma con l’accusa di plagio è stata rivendicata la sua autenticità.


Secondo voi possiamo continuare a parlare di plagio o pensate che in arte tutto sia concesso?

Post recenti

Mostra tutti
Iscriviti al sito

Il tuo modulo è stato inviato!