Il 2020: l’anno che ha sovvertito le classifiche

Autore: #FrancescaMangini



Secondo l’ultimo studio condotto dall’Istituto Nazionale di Statistica (Istat) nel 2017, tra le prime sei cause di mortalità in Italia, si registrano diverse malattie dell’apparato cardiocircolatorio, tumori maligni della trachea, dei bronchi, dei polmoni e malattie croniche delle basse vie respiratorie.

Tutt’oggi si ipotizza che i numeri per queste malattie non siano mutati al punto tale da stravolgere la classifica per l’assenza di grandi cambiamenti sociali, clinici e demografici nella nostra penisola.