Il CEO di Pfizer vende azioni per 5 milioni dopo l'annuncio del vaccino

Autore: #GiancarloDeLuca


Lunedì 9 novembre 2020, in seguito alla notizia che il vaccino del gruppo farmaceutico Pfizer è risultato efficace al 90%, l’amministratore delegato della società, Albert Bourla, ha venduto il 62% delle sue azioni in società incassando circa 5 milioni e mezzo di dollari. Poche ore prima il valore azionario della società aveva subito un balzo di circa il 15% passando in poche ore da $36,40 a $41,92 per azione.

Nulla di illegale fanno sapere dalla commissione di vigilanza statunitense, la cessione fa parte di una pianificazione finanziaria annunciata il 16 agosto 2020, le normative statunitensi prevedono infatti che i vertici di una società quotata possano scambiare un predeterminato numero di azioni in un momento prestabilito.

Il “tempismo perfetto” di Bourla e della vicepresidente Sally Susman (anch’essa ha venduto azioni per circa 2 milioni di dollari in seguito all’annuncio) ha portato un bel bottino ai vertici della Pfizer, mentre in buona parte del mondo si diffonde la necessità di un lockdown 2.0 per arginare la nuova avanzata del Covid.

Iscriviti al sito

Seguici sui nostri canali social

  • Grey LinkedIn Icon
  • Facebook
  • Instagram
  • Grey YouTube Icona

© 2020 by H2C

logo_transparent_background.png