Il monte verità: back to nature

È risaputo che alle élite del mondo culturale fin-de-siècle piacesse ritrovarsi in colonie artistiche dove potersi esprimere al meglio e in totale libertà.

La storia che vi propongo oggi non è quella di una scuola di artisti, né tantomeno di un circolo o il capriccio di qualche ricco mecenate, difatti il Monte Verità rimarrà nelle memorie come una piccola ma rumorosissima rivoluzione.


La colonia del Monte Verità fu fondata da Henri Oedenkoven - rampollo di una famiglia di industriali olandesi e già frequentatore dell’ambiente artistico di Anversa - il quale nel 1899 insieme ad alcuni compagni decise di mettersi in cammino per cercare un luogo terapeutico, quasi sacro, dove poter trascorrere una vita pienamente a contatto con la natura. Chi viveva qui doveva seguire un un regime alimentare vegano o vegetariano, prendersi cura del corpo come dello spirito, tener conto degli altri e liberarsi del tutto dalle convenzioni sociali.


I frequentatori della colonia del Monte Verità furono chiamati in molti modi, utopisti, naturisti, anarchici e nonostante le iniziative del distretto di Locarno - nel canton Ticino, dove si trova il monte - la storia di questo posto è talvolta passata sotto silenzio. Un silenzio che ci pare surreale se pensiamo che nelle sue tipiche casette risiedettero personaggi chiave del secolo scorso come il filosofo Carl Gustav Jung, lo scrittore Hermann Hesse e Franz Kafka, la celebre ballerina Isadora Duncan, l'artista dadista Hans Arp e molti altri.


L’esperienza del Monte Verità non si limitò però solo a questo, dopo esser stata colonia, divenne sanatorio, accogliendo ospiti paganti in cerca di un periodo di riposo in un luogo utopico.


Nel 1926 l’arrivo di un ricco tedesco, il Barone von der Heydt, che modificò drasticamente l’aspetto dello stabilimento, le casette di legno sparirono e al loro posto fece costruire un hotel in stile Bauhaus, tutt’oggi esistente.

Quando il barone morì, nel 1964, donò il Monte Verità al cantone Ticino affinché per sempre ospitasse eventi culturali.

Una magnifica retrospettiva al Museo Novecento di Firenze racconta questa storia attraverso immagini, opere d’arte e video.


Conoscevate la storia del Monte Verità?


Post recenti

Mostra tutti
Iscriviti al sito

Il tuo modulo è stato inviato!