La terapia Sistemico-Relazionale

Autore: #MicheleDeFina

Famiglia in ceramica
Famiglia in ceramica

Chiunque voglia intraprendere un percorso terapeutico si trova a dover scegliere tra un numero abbastanza ampio di psicoterapeuti che fanno riferimento a indirizzi teorici diversi. È di fondamentale importanza conoscere almeno in parte quelli che sono i principi alla base dell’orientamento concettuale all’interno del quale, lo psicoterapeuta si muove, poiché ogni terapia deve essere quanto più congeniale possibile al nostro modo di essere e di concepire il mondo.


Diversi sono i modelli teorici che si trovano in letteratura, dall’approccio dinamico che affonda le sue radici nella psicoanalisi freudiana classica, a quello cognitivo comportamentale che si concentra su quelle credenze, di cui molte volte non

siamo consapevoli, che stanno alla base di pensieri e comportamenti automatici.


Negli ultimi anni si è diffuso sempre di più un approccio, relativamente giovane è innovativo, con una visione nuova della persona e dei suoi sintomi, l’approccio Sistemico-Relazionale.

Questo orientamento nasce negli Stati Uniti intorno agli anni ’50, sulla base delle nuove teorie della comunicazione elaborate all’interno della scuola di Palo Alto, in California, da Gregory Bateson, Don D. Jackson, Paul Watzlawick. L’approccio sistemico ha compiuto una vera propria rivoluzione copernicana nel campo della psicologia, ponendo la persona al centro dei sistemi di relazioni in cui è nata, cresciuta e in cui vive. il sintomo viene così rivalutato in un’ottica relazionale, e il disagio espresso dal paziente viene trattato come l’espressione di un problema nel suo sistema di relazioni. Di conseguenza, anche il trattamento viene riletto in chiave relazionale; uno degli obiettivi della terapia diventa proprio quello di far emergere nuove modalità relazionali nei vari sistemi di appartenenza.

Questo metodo di lavoro è applicabile ad ogni situazione, anche al livello individuale, dando grande risalto alle relazioni significative della persona e ai pensieri, alle emozioni, ai vissuti e alle storie che ad esse si legano.


E voi la conoscevate già o è la prima volta che ne sentite parlare?

Post recenti

Mostra tutti
Iscriviti al sito

Il tuo modulo è stato inviato!