Cosa sono le piramidi demografiche?



Lo sapevi che capire come la popolazione di un paese è composta è un punto molto importante all’interno di analisi di molti tipi, come, ad esempio, in ambito previdenziale? Ma come possiamo capire la composizione di un paese in modo semplice e intuitivo? Le piramidi demografiche ci danno un importante aiuto in questo, vediamo di cosa si tratta.


Le piramidi demografiche sono uno strumento statistico che rende semplice ed immediata la comprensione di come la popolazione di un certo gruppo, solitamente di stati, è composta. Si tratta di una rappresentazione grafica per classi di età che spiega la composizione demografica, distinguendo inoltre tra maschi e femmine.


Come creiamo la piramide? Allora è molto semplice, si tratta di un grafico, dove sull’asse delle ordinate posizioniamo le età partendo da quelle più piccole dall’alto, mentre sull’asse delle ascisse ci sono il numero di persone, inoltre a sinistra dell’asse delle ordinate solitamente troviamo il sesso femminile, alla sua destra quello maschile, perché ricordiamoci che i sessi hanno andamenti demografici diversi.


La comprensione di queste piramidi è molto semplice, più “voluminosa” è la parte bassa, più la popolazione sarà composta da anziani, più voluminosa sarà la parte alta, più sarà composta da giovani. Questi strumenti possono dare informazioni molto utili sull’evoluzione demografica che un paese sta attraversando.


La figura in copertina è la piramide della popolazione italiana al 2019, è intuitivo guardando l’immagine dedurre che la popolazione è chiaramente sbilanciata sulle fasce di età superiori ai 40 anni, infatti, oltre al picco di persone di mezza età, ci sono molti anziani rispetto ai giovani. Se questo trend di bassa natalità continua, l’Italia potrebbe subire una diminuzione della popolazione nei prossimi decenni.

Post recenti

Mostra tutti
Iscriviti al sito

Il tuo modulo è stato inviato!