“Solo in cartolina”: la campagna a sostegno delle ONG


Barcone di migranti
Barcone di migranti

Con l’arrivo delle belle stagioni, ritorna di attualità il tema delle migrazioni nel mediterraneo.


Secondo le fonti dell'Alto commissariato delle Nazioni unite per i rifugiati (UNCHR), solo nel 2021 sono morte almeno 500 persone mentre cercavano di attraversare il Mediterraneo per scappare dall'Africa e raggiungere l'Europa. Le vittime sono triplicate rispetto allo stesso periodo del 2020, quando si registrarono 150 morti. L'incidente più grave di quest'anno riguarda un naufragio avvenuto il 22 aprile che ha causato la morte di 130 persone.


Tuttavia sarebbero almeno duemila i migranti morti quest’anno a causa dei respingimenti illegali effettuati sistematicamente dai governi dei paesi ai confini dell’UE, per motivi che vanno dalla violenza nel respingimento alla mancanza di soccorso in mare, passando per la brutalità nelle condizioni di detenzione.

Il tema non è nuovo nel panorama politico italiano e molto spesso vengono prese di mira le ONG che operano al largo delle nostre coste. Nel giugno del 2018, l’allora ministro dell’interno Matteo Salvini, dichiarò: “Quest’anno le ONG vedranno l’Italia solo in cartolina.


Da questa dichiarazione un collettivo di creativi “Creative Fighters” prese alla lettera le parole del leader della Lega e lanciò la campagna “Solo in cartolina” per denunciare le morti di migranti nel Mediterraneo.


Alla chiamata del collettivo “apartitico e indipendente” hanno risposto designer e artisti che hanno condiviso i loro lavori sul sito della campagna online mentre oltre 12mila persone sceglievano le dieci immagini che rappresentavano meglio “quello che accade davanti ai nostri occhi ogni estate, ma che scegliamo di non vedere”.


Le 10 cartoline più votate furono stampate in 10.000 copie e consegnate dagli organizzatori direttamente al Viminale nelle mani del capo della Lega, tutte firmate da cittadini italiani che sostennero la causa.


Questa campagna ci fa capire che l’immigrazione dall’Africa deve essere regolata e non impedita. Cosa ne pensate di questo progetto? Qual è la cartolina che secondo voi colpisce di più?

Post recenti

Mostra tutti
Iscriviti al sito

Il tuo modulo è stato inviato!