Ho avuto il COVID-19, mi vaccino?


Un recente studio dell’Università di Siena, pubblicato sulla rinomata rivista ‘New England Journal of Medicine’, ha dimostrato il diverso effetto del vaccino Pzifer-BioNTech in soggetti che avevano già avuto il COVID-19 e coloro che invece non avevano contratto l’infezione. Già da inizio marzo, infatti, è stato suggerito di somministrare un’unica dose di vaccino a chi era già stato infettato ad almeno tre mesi di distanza ed entro sei mesi dall’infezione e lo studio ha proprio confermato la validità di questa scelta.


La ricerca è stata condotta su 100 dipendenti dell’ospedale Le Scotte di Siena di cui 38 avevano già avuto l’infezione da SARS-CoV-2. È stato evidenziato che i soggetti con infezione pregressa, dopo una singola dose di vaccino, avevano quantità di anticorpi circolanti simili a quelle dei soggetti che non avevano avuto l’infezione e a cui erano già state somministrate entrambe le dosi di vaccino.


Inoltre, è stato notato che nei soggetti che avevano già avuto l’infezione maggiore era il tempo trascorso dall’infezione, maggiore è stata la risposta anticorpale in seguito alla vaccinazione.


Lo studio ha quindi dimostrato che per chi ha già avuto il COVID-19 una dose di vaccino è sufficiente e che, in accordo anche ad altri studi fatti, non sembrano esserci ulteriori benefici se a questi vengono somministrate due dosi così come agli altri.


La domanda successiva è: quanto durerà l’effetto della vaccinazione? Non ci resta che aspettare per scoprirlo!



Articolo redatto in collaborazione con Cura Italia

Post recenti

Mostra tutti

Vaccine Day

Iscriviti al sito

Il tuo modulo è stato inviato!