Una manovra semplice, ma salvavita


Può capitare a chiunque di dover soccorrere una persona che stia soffocando, solitamente per colpa di un boccone andato di traverso.


L’ostruzione delle vie aeree è qualcosa di relativamente raro nell’adulto, molto più comune invece nel bambino. In questi casi, saper esattamente come agire può aiutare a salvare una vita.


La prima cosa da fare è determinare la gravità dell’ostruzione. Nel caso dell’adulto, bisogna chiedere alla vittima: “Stai soffocando?”. Se la vittima è in grado di parlare, tossire in maniera efficace e respirare ha una ostruzione lieve. In questo caso, bisogna incoraggiare la persona a tossire. Se invece la vittima non riesce a parlare, ha una tosse inefficace, fa molta fatica a respirare, si porta le mani al collo o inizia ad avere le labbra livide, avrà un’ostruzione grave. Se la tosse diventa inefficace o in presenza di un’ostruzione grave, ma con persona cosciente, bisogna far piegare la persona in avanti, sorreggendola con una mano, e con l’altra mano dare 5 pacche sulla schiena tra le due scapole.


Se neanche questo è sufficiente, si passa alla cosiddetta Manovra di Heimlich, ovvero alle compressioni addominali. Bisogna posizionarsi alle spalle della persona, abbracciarla all’altezza della vita, mettere una mano a pugno tra ombelico e parte finale dello sterno e con l’altra mano sovrapporre il pugno, ed effettuare in modo deciso 5 spinte verso l’interno e verso l’alto. Bisogna continuare con le 5 compressioni addominali fino a quando non si rimuove l'ostruzione o la persona non perde conoscenza. Se la persona diventa incosciente e non respira, chiamare immediatamente il 118 e iniziare la rianimazione cardiopolmonare (RCP).


Cosa fare invece in caso di soffocamento di un bambino? Come si esegue una RCP?

Post recenti

Mostra tutti
Iscriviti al sito

Il tuo modulo è stato inviato!