Underage drinking

Autore #LauraBallerio



Tra i giovani è sempre più diffuso il fenomeno del Binge Drinking -letteralmente abbuffata alcolica-ossia l’assunzione di dosi elevate di alcolici in un breve lasso di tempo. Con dosi elevate si intende cinque/sei o più unità alcoliche nel giro di poche ore dove un’unità alcolica corrisponde a 12grammi di puro etanolo, quantità contenuta in un bicchiere di vino, una lattina birra o uno shot di superalcolico. Eppure, ci sarà un motivo se l’organizzazione mondiale della sanità (OMS), raccomanda la totale astensione di alcol fino a 18 anni. Anzi, di motivi ce ne sono tanti.


Innanzitutto, essendo l’assunzione di alcol nei giovani finalizzata, nella maggior parte dei casi allo sballo, può avere come conseguenza comportamenti irresponsabili tra cui guida in stato di ebrezza, violenza, utilizzo di droghe e sesso non protetto.


Poi ci sono i danni ‘’fisici’’ dell’alcol. Ciò che spesso i giovani non sanno, è che il loro organismo è molto più vulnerabile agli effetti e alla tossicità dell’alcol avendo una ridotta capacità di eliminarlo: l’alcol deidrogenasi, principale enzima (catalizzatore) del metabolismo alcolico è ancora poco attivo. I danni si riscontrano principalmente nel fegato e a livello cerebrale: l’alcol interferisce con alcuni processi di sviluppo, in particolare a livello della corteccia prefrontale, sede di motivazione, inibizione e comportamento e dell’ippocampo, fondamentale nella memoria.


Infine, da non dimenticare è come molti studi abbiano ormai dimostrato che chi inizia ad assumere alcol in giovane età abbia un rischio quadruplo di sviluppare alcolismo in età adulta.


In Italia la vendita e la somministrazione di alcolici è proibita al di sotto dei 18 anni pena gravi sanzioni tra cui l’arresto se minori di 16 anni. Nonostante questo, le statistiche, come mostrato nel grafico, ci dicono che quasi il 40% dei 15enni ha dichiarato di aver bevuto almeno una volta negli ultimi 30 giorni. Oltre ad un controllo più rigido nelle vendite è necessario promuovere campagne di sensibilizzazione più incisive nelle scuole e sui social. E voi come la pensate? Come possiamo combattere l’underage drinking?




#passaportofuturo #alcol #giovani #bingedrinking #OMS #sensibilizzazione #abuso #dipendenze #cervello #cortecciaprefrontale #fegato #alcoldeidrogenasi #etanolo #minorenni #underagedrinking #ubriacatura #sballo #prevenzione #educazione

Iscriviti al sito

Seguici sui nostri canali social

  • Grey LinkedIn Icon
  • Facebook
  • Instagram
  • Grey YouTube Icona

© 2020 by H2C

logo_transparent_background.png