Inflazione vs Iper-inflazione

Inflazione vs Iper-Inflazione
Inflazione vs Iper-Inflazione

L'inflazione, ormai parola di uso quotidiano, è definita come l’aumento generalizzato e continuativo dei prezzi. Un’inflazione moderata (pari ad esempio al 2% annuo, target della BCE) è spesso associata ad una crescita economica stabile, mentre un tasso di inflazione ele


vato può indicare un pericoloso surriscaldamento dell’economia. Nella fase espansiva di un ciclo economico la domanda supera l’offerta, comportando sca


rsità e conseguente aumento dei prezzi. In caso di una brusca accelerazione della crescita, come in seguito al lockdown, o di una crisi di risorse, la domanda cresce ancor più rapidamente rispetto all’offerta, portando con sè ulteriori rincari. Questo circolo vizioso può condurre alla cosiddetta “iperinflazione”.


L’iperinflazione è un fenomeno economico estremo, definito come un aumento dei prezzi superiore al 50% su base mensil


e. Ovviamente siamo ben lontani da questi numeri, riconducibili alla lontana Repubblica di Weimer o al più recente caso Venezuela; tuttavia, un’elevata crescita del tasso dei prezzi porta con sé strascichi economici a medio-lungo termine.

Basti pensare alle materie prime, il prezzo


al metro cubo del Gas Naturale ha subito un aumento del 408% su base annua passando da 0,173 €/Smc di Gennaio 2021 a ben 0,879 €/Smc di Gennaio 2022. Il PVC, materiale plastico ormai utilizzato in qualsiasi tipologia di industria ha fatto segnare un +72%. Altrettanto imponente è l'aumento dei prezzi nei generi alimentari: durante gli ultimi 12 mesi +100% per il caffè, +60% per lo zucchero e +30% per il cacao.

Uno degli indicatori inflazionistici europei, il PPI, Producer Price Index, ha segnato il 3 febbraio 2022 +26,2% su base annua (il picco Pre-Covid era stato raggiunto ad Agosto 2008 dove si registrò +8,9%).



Impennate che erodono il potere d’acquisto di imprese e consumatori e che sommate ad un aumento di domanda mettono a dura prova il sistema economico europeo con importanti decision


i che dovranno essere prese dalla BCE.


Basterà la politica monetaria per equilibrare questo surriscaldamento economico?



Post recenti

Mostra tutti
Iscriviti al sito

Il tuo modulo è stato inviato!