La pandemia ferma anche IVA e accise

Autore: #GiancarloDeLuca



Si chiamano clausole di salvaguardia e rappresentano un unicum nel panorama fiscale ed economico europeo. Adottate nel 2011 sono state modificate e confermate da ogni governo nel corso degli anni. Vediamo insieme cosa sono.


Le clausole di salvaguardia prevedono maggiori entrate nelle casse dello stato attraverso l’aumento futuro di IVA e accise. Questo aumento si verifica se, entro una determinata scadenza, di norma 2/3 anni, non si reperiscono le previste entrate con misure alternative. Dunque, se il governo riesce a recuperare risorse in altri modi le clausole si disinnescano e si parla della cosiddetta “sterilizzazione”. In caso contrario le clausole si attivano e comportano l’aumento delle imposte. Questo meccanismo killer in passato ha permesso all’Italia di mostrarsi rispettosa degli impegni di bilancio per gli anni a venire, non solo verso l’Unione Europea ma anche verso gli investitori internazionali.


Modificate, attivate e disinnescate nel corso degli anni, le clausole hanno raggiunto un peso complessivo di 47 miliardi di euro, ripartiti tra il 2021 e il 2022. Questo significa che, qualora non si trovassero coperture pari a 47 miliardi, l’attivazione delle stesse prevederebbe l’aumento dell’IVA al 25,2% nel prossimo anno e al 26,5% in quello successivo, oltre all’aumento delle accise sul carburante.


Tuttavia, il DEF 2020, ovvero il Documento di Economia e Finanza che getta le basi per la legge di bilancio, ha previsto l’eliminazione definitiva per gli anni 2021 e 2022. L’idea è quella di sopprimere una volta per tutte le clausole. Infatti, approfittando dell’ingente aumento del debito pubblico giustificato dall’emergenza, si riuscirebbe a far fronte alla cancellazione del meccanismo. Così facendo si darebbe inoltre un segnale di trasparenza e credibilità delle stime di finanza pubblica a livello internazionale.


Dopo anni travagliati sembra dunque giungere al termine l’avventura delle clausole di salvaguardia. Fa riflettere tuttavia l’inconcludenza dei più disparati colori politici al governo negli ultimi 9 anni: era necessario aspettare il Covid per eliminare le clausole?




#PassaportoFuturo #PF #Finanza #Economia #Covid19 #IVA #Clausola #Coronavirus #Governo #Def #Def2020 #FinanzaPubblica #MinisteroDellEconomia #Mef #Informazione #News #Italia


Iscriviti al sito

Seguici sui nostri canali social

  • Grey LinkedIn Icon
  • Facebook
  • Instagram
  • Grey YouTube Icona

© 2020 by H2C

logo_transparent_background.png