Quanto ti prendi cura dei tuoi batteri?


Batteri nel corpo umano
Il microbiota in equilibrio alla base del benessere

Mai sentito parlare di microbiota intestinale?

Con questo termine facciamo riferimento alla comunità microbica del tratto enterico, costituita prevalentemente da batteri e conosciuta più comunemente come “flora batterica intestinale”. Il motivo per cui questi batteri sono sempre più oggetto di studio sono le numerose evidenze emerse che correlano una certa composizione del microbiota ad un minore rischio di obesità, malattie croniche e un miglior stato di salute in generale.


Questi batteri appartengono a specie diverse, alcune benefiche per la nostra salute, altre meno; la percentuale in cui compongono la flora risulta differente in ognuno di noi. Una flora batterica molto varia ed in equilibrio (eubiosi) è infatti in grado di svolgere al meglio una serie di funzioni essenziali: di tipo metabolico, quindi la sintesi di sostanze utili all’organismo; di protezione da stati infiammatori, insorgenza di tumori e patogeni; di stimolo verso il sistema immunitario e di eliminazione di sostanze tossiche.


Alcune sostanze prodotte dal microbiota intestinale sembrano coinvolte anche nella regolazione dell’appetito e nell’aumento di peso. La disbiosi intestinale (condizione di squilibrio microbico) è correlata a stati di ansia, stress e alla qualità del sonno, con un impatto importante quindi anche sulla salute mentale.



Da cosa è influenzata la sua composizione?

Sono moltissimi i fattori che influiscono, due di questi di cui siamo in controllo sono l’alimentazione e lo stile di vita. Il consumo quotidiano di alimenti freschi e ricchi in fibra, macro e micronutrienti essenziali come frutta e verdura (da 3 a 5 porzioni al giorno) , cereali integrali, legumi, frutta secca e semi oleosi risulta decisivo nel mantenimento di una buona composizione della flora batterica. Da limitare invece alle occasioni alimenti processati e dolcificanti artificiali, che sembrerebbero favorire la disbiosi. Anche il regolare esercizio fisico (150 minuti settimanali) è correlato ad una maggiore percentuale di “batteri buoni” che compongono il microbiota.


Morale: i tuoi batteri si prendono cura di te se tu ti prendi cura di loro!

Post recenti

Mostra tutti
Iscriviti al sito

Il tuo modulo è stato inviato!