Stati Uniti d'Europa?

Autore: #RobertoBasile



I dati dell’Eurobarometro indicano un euroscetticismo di fondo sempre più in voga in Italia. “Schifo e sdegno per questa Europa”, “l'Europa degli egoismi, che aspetta il terremoto in casa nostra per fregarsi l'argenteria”: questi sono i tweet di alcuni nostri politici italiani che indicano una forte propensione all’euroscetticismo. Tutto ciò è causa di un errata gestione da un punto di vista economico, politico e comunicativo dell’UE?


La Comunità Economica Europea nasce nel 1957 con lo scopo di unire gli interessi economici e politici di vari stati. All’epoca, la priorità era di evitare in tutti i modi un nuovo conflitto sociale. Per fare ciò, si cercò di allacciare il più possibile i rapporti economici tra i vari stati membri: era il periodo della Guerra Fredda, e l’Europa occidentale costituiva, insieme agli Stati Uniti, il blocco Atlantico. Con la caduta dell’Unione Sovietica lo spettro di una guerra intereuropea svanì completamente, e a partire dal 1990, fu dato un nuovo senso al progetto europeo, premendo l’acceleratore verso una integrazione economica e monetaria più profonda.