Gli ultimi mesi del Presidente



Il 3 agosto scorso è scattato il semestre bianco, ossia il periodo di tempo durante il quale il Presidente della Repubblica - trovandosi a scadenza di mandato - non può sciogliere le Camere. L’art. 88 della Carta Costituzionale, tuttavia, prevede un’eccezione introdotta con un procedimento di revisione costituzionale nel 1991 per evitare l’ingorgo istituzionale coincidente con la contestuale scadenza della legislatura e del mandato di Cossiga: se gli ultimi sei mesi del settennato presidenziale coincidono con gli ultimi sei mesi della legislatura, allora il Capo dello Stato può sciogliere le Camere, esercitando pienamente una delle prerogative più importanti che l’ordinamento gli assegna.


La ratio originaria di tale previsione, fortemente voluta in seno all’Assemblea Costituente dall’esponente del PCI sardo Renzo Laconi, era quella di evitare un autentico “colpo di Stato legale”: si temeva, infatti, che il Presidente della Repubblica, giungendo alla fine del mandato, potesse sciogliere le Camere e, attraverso il ricorso ad elezioni anticipate, favorire una maggioranza parlamentare più incline ad una sua eventuale rielezione.

Tali timori - sicuramente fondati al tempo della Costituente - sono da tempo oggetto di discussione tant’è che già nel 1963 l’allora Presidente Segni, in un messaggio alle Camere, propose di sostituire il semestre bianco con la non immediata rieleggibilità. La manualistica ritiene oggi che la previsione del semestre bianco si fondi su una deminutio della legittimazione del Presidente della Repubblica tale da incidere sulla possibilità di compiere uno degli atti che maggiormente incidono sulla vita delle istituzioni dello Stato.


I poteri del Presidente, secondo una felice definizione di Giuliano Amato, sono infatti dei poteri “a fisarmonica”, che si riducono quando il sistema è stabile e funzionante secondo le regole stabilite dalla Carta e si allargano quando il sistema entra in crisi per ragioni istituzionali o politiche.

In attesa dell’elezione del nuovo Presidente e davanti alle ulteriori fibrillazioni nell’esecutivo, ha ancora senso il semestre bianco?

Post recenti

Mostra tutti
Iscriviti al sito

Il tuo modulo è stato inviato!